Quanto complesso di vitamina b dovrebbe una persona prendere in un giorno?

Un supplemento complesso di vitamina B contiene tipicamente riboflavina, acido pantotenico, acido folico, niacina, biotina, tiamina, vitamina B-6 e vitamina B-12. Anche se la maggior parte delle persone ottiene abbastanza vitamine B attraverso la loro dieta, quelli con dieta ristretti o poveri o quelli con determinate condizioni mediche possono trarre vantaggio dal prendere un integratore vitaminico B complesso. Parlare sempre con il medico per determinare se l’integrazione è appropriata per la tua situazione.

fraintendimenti

Tutte le vitamine B sono solubili in acqua, il che significa che le quantità in eccesso vengono escrete attraverso l’urina e non sono immagazzinate nel corpo. A causa di ciò, alcune persone credono erroneamente che prendere troppo di una vitamina idrosolubile non provoca effetti negativi. Mentre è vero che è più rischioso prendere grandi quantità di vitamina solubile in grassi, come vitamina A o vitamina E, le vitamine solubili in acqua possono anche causare effetti avversi quando assunti in eccesso. Per evitare di consumare troppo di qualsiasi vitamina, è consigliabile sapere l’assunzione giornaliera raccomandata di sostanze nutritive per la tua età e sesso.

Assegni alimentari consigliati

Le indennità dietetiche raccomandate, stabilite dall’Istituto di Medicina, sono basate sul sesso e sull’età e dovrebbero essere utilizzate solo come guida. Alcune condizioni mediche o stili di vita possono influenzare la quantità consigliata di vitamine che si dovrebbe ottenere. In generale, la maggior parte degli uomini e donne adulti sani dovrebbero consumare circa 2,4 mcg di vitamina B-12, 1,3 mg di vitamina B-6, 400 mcg di folati, 5 mg di acido pantotenico e 30 mcg di biotina. Gli uomini hanno bisogno di 16 mg di niacina, 1,2 mg di tiamina e 1,3 mg di riboflavina, mentre le donne dovrebbero avere 14 mg di niacina, 1,1 mg di tiamina e 1,1 mg di riboflavina. Le donne in gravidanza e infermiere dovrebbero controllare con il medico poiché richiedono più di ogni nutrimento.

Livelli di aspirazione superiori tollerabili

Il livello di presa superiore tollerabile è la quantità massima di vitamina o minerale che si può assumere senza correre il rischio di sperimentare effetti collaterali spiacevoli. Sebbene possa essere utile prelevare maggiormente l’indennità dietetica raccomandata di alcune vitamine, non dovresti mai prendere più del livello di assunzione superiore tollerabile, a meno che non sia stato specificatamente istruito da un medico. Alcune vitamine B, come la vitamina B-12, la tiamina, la biotina, l’acido pantotenico e la riboflavina, non hanno livelli di assunzione superiori tollerabili. Ciò significa che è improbabile che si verificano reazioni avverse quando si assumono queste vitamine, anche se si prendono dosi elevate. Tuttavia, la folata, la vitamina B-6 e la niacina hanno un livello di tollerabilità superiore. Ottenere più di 1.000 mcg al giorno di folato, 35 mg al giorno di niacina o 100 mg al giorno di vitamina B-6 può causare effetti collaterali spiacevoli. Evitare di assumere un integratore complesso di vitamina B che contiene più di tali quantità.

Ottenere troppo

Gli effetti collaterali più comuni di assumere un complesso vitamina B includono diarrea e crampi addominali. Gli effetti collaterali più gravi includono un formicolio o un arrossamento della pelle e un danneggiamento temporaneo dei nervi alle arti. L’acido folico nel supplemento può mascherare una carenza di vitamina B-12 o può provocare una crisi epilettica nei pazienti che assumono farmaci anticonvulsivanti quando vengono assunti in eccesso. L’assunzione di un integratore di vitamina B nel tempo può portare a determinati problemi di salute, inclusi problemi cutanei, elevati livelli di zucchero nel sangue, problemi cardiaci, visione offuscata, gotta e problemi ai fegati, secondo la American Cancer Society. Alti dosi di questi integratori possono anche interagire negativamente con alcuni farmaci. Se hai consumato troppo di un complesso di vitamina B e sta avendo effetti collaterali insoliti, chiamare il proprio medico per un consiglio.