Come ridurre il gonfiore nelle dita dopo un’infezione da morso animale

I morsi di animali sono un evento comune, in particolare tra i bambini. Secondo la Società americana per la chirurgia della mano, i cani causano la maggior parte delle punture di animali negli Stati Uniti. Altri animali che mordono gli esseri umani includono gatto, roditori e animali da allevamento. Il rischio più grande per la salute dopo un morso animale è la possibilità di infezione. I morsi di un gatto hanno il maggior potenziale di infezione perché i loro denti affilati penetrano profondamente nel tessuto. Uno dei primi segni di un morso animale infetto è il gonfiore del sito, come il dito. Diverse strategie possono ridurre il gonfiore di un morso animato infetto al dito e diminuire il potenziale delle complicanze.

Riconoscere i sintomi dell’infezione

Le bocche degli animali sono popolate da una vasta gamma di germi. Quando vengono introdotti in un corpo attraverso un morso, questi batteri possono seminare i tessuti e cominciare a crescere, causando un’infezione. La mano e le dita hanno un elevato rischio di infezione dopo un morso animale. Questo è dovuto alla complicata anatomia e alla relativamente scarsa disponibilità di sangue ad alcune delle strutture del tessuto profondo. La profondità della ferita determina il tipo di infezione. Morsi o graffi sulla superficie possono causare la cellulite, un’infezione degli strati superficiali della pelle. Un morso più profondo può infettare i tendini o le ossa del dito. I segni dell’infezione includono il gonfiore, l’arrossamento e il pus al sito del morso, strisce rosse che si estendono dalla ferita, diminuzione della mobilità e dolore del dito e perdita di circolazione a causa del gonfiore che può rendere il dito pallido o blu. Fevere, sudorazione notturna, brividi e perdita di sensazione alle dita indicano una grave infezione.

Avviare il trattamento presto per minimizzare il gonfiore. Il passo più importante per prevenire il gonfiore e l’infezione del dito dopo un morso animale è una pulizia approfondita della ferita. Secondo la LSU School of Veterinary Medicine, pulire la ferita con abbondanti quantità di acqua calda e sapone per circa cinque minuti subito dopo il morso per rimuovere la sporcizia e la saliva che contengono batteri. Se la ferita sta sanguinando, la pressione diretta con un panno o una garza pulita e l’elevazione del dito può aiutare a controllare il gonfiore. Sciacquando delicatamente la ferita contribuirà a diminuire la possibilità di gonfiore dovuto all’infezione. Il rischio di gonfiore può anche essere ridotto mediante applicazione di una soluzione antisettica o unguento antibiotico dopo il lavaggio. I farmaci anti-infiammatori, come l’ibuprofene, aiutano a controllare il gonfiore delle infezioni lievi e curare il dolore e la febbre. Evitare la reinfezione della ferita facendola coprire con una medicazione o un bendaggio sterile.

Evitare le complicazioni del gonfiore. Per ridurre al minimo il gonfiore e evitare complicazioni del morso, i medici potrebbero avere bisogno di ordinare i test per valutare il danno tissutale. I raggi X possono determinare se c’è traumi ossee come risultato del morso. Altri studi come la risonanza magnetica o la risonanza magnetica possono identificare danni ai tendini e aiutare il medico a diagnosticare l’osteomielite o l’infezione ossea. Significato gonfiore può richiedere interventi chirurgici per diminuire la pressione all’interno del dito e pulire correttamente l’infezione dai tessuti più profondi. Secondo la Società americana per la chirurgia della mano, l’esplorazione chirurgica aiuta anche a rimuovere i tessuti morti, la pelle danneggiata e i coaguli che possono interferire con il processo di guarigione. Gli antibiotici possono essere necessari per diminuire il gonfiore e controllare l’infezione. A volte viene prescritto un corso prolungato di antibiotici endovenosi per trattare infezioni tissutali profonde come l’osteomielite che possono causare un significativo gonfiore. Il danno ai tendini richiede in genere un intervento chirurgico da parte di uno specialista della mano.