Come gestire il comportamento passivo-aggressivo nei bambini

Un bambino passivo-aggressivo cerca di ottenere potere sui propri genitori ignorando le domande, le domande e le responsabilità. Secondo Empowering Parents, i bambini passivi aggressivi non sanno comunicare quando si sentono arrabbiati o ansiosi, e invece di esercitarsi diventano resistenti e chiusi emotivamente. Se hai un bambino passivo-aggressivo, potresti trovarti a inseguirli in tutta la casa, costantemente ricordandoli dei loro lavori e compiti e aiutandoli inevitabilmente a completare le loro responsabilità.

Restate tranquilli e restate nel controllo delle tue emozioni. Può essere facile entrare in un argomento con il tuo bambino quando sono aggressivi passivi, dando scuse o sconvolgendo. Ricorda che il comportamento di tuo figlio è il loro meccanismo di coping e quando rimani fermo e in controllo ti aiuterà a deescalare la situazione.

Divide le responsabilità di tuo figlio. La rottura di un compito in diverse attività più piccole può rendere il compito più gestibile e meno frustrante per il bambino. Ad esempio, se il bambino ha un compito a casa, è possibile chiedere loro di lavorare per intervalli di 30 minuti durante il corso della notte o di dividere a metà.

Eliminare le distrazioni quando il bambino ha un’attività da eseguire. Spegnere i sistemi TV, radio e giochi e metterli in una zona in cui altri bambini non stanno giocando. Metti il ​​tuo bambino in un’area con una porta aperta in modo da poter monitorare il loro progresso.

Rimanere costante e coerente con il tuo bambino. Se chiedi al tuo bambino di fare qualcosa, non cedere al loro comportamento aggressivo passivo o concedere le aspettative che hai dato loro. Ricorda il figlio del compito a portata di mano e bastone con la tua richiesta, nel tempo impareranno che non ti darai né caverai.

Fornire assistenza al tuo bambino. Aiutate il bambino a iniziare un compito di lavoro o compiti a casa se sembra che stia lottando per iniziare. Ad esempio, se il bambino deve lavare la biancheria, ma è ansioso di farlo correttamente, versare il detergente nella lavatrice e poi dirgli di finire il resto del compito.

Impostare chiare conseguenze per un comportamento negativo. Se imposta una regola, chiedi al tuo bambino di fare qualcosa o richiedere un’azione specifica e non seguire, impostare una punizione giusta e razionale per loro. Ad esempio, se chiedi al tuo bambino di finire i compiti prima di guardare la televisione e finiranno solo la metà prima di accendere il televisore, la tua risposta potrebbe essere che essi sono negati per un certo numero di giorni.

Evitare situazioni che mettono il tuo bambino sotto controllo di altri. Evitare situazioni come “Possiamo tutti andare a prendere gelato dopo aver lavato i piatti”. Ciò consente al bambino di controllare tutti i membri della famiglia e non mettere in pratica alcuna conseguenza reale sul loro comportamento. Farà solo esacerbare il loro comportamento aggressivo passivo.